Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

Food UPHow to e digital food. Gli ingredienti sono la gioia del cibo

Leo Mauriello Leo Mauriello4 anni ago7 min

Advertisement

Le ricette scomposte di @Dshwen ci mostrano il futuro del #DigitalFood.
Secondo una ricerca di Lempert tra i principali Digital Food Trend del 2015 ci sono le: APPs Demystify Labels, che riscoprono gli ingredienti attraverso le etichette.
Street food, Finger Food, Food Porn… è mania! Tutti ci insegnano o vogliono mostrarci cosa e come mangiare. Un trend, quello del food, inarrestabile che produce contaminazioni e micro trend imprevedibili. Qual’è il rischio? Probabilmente perdere il filo, snaturare l’importanza delle argomentazioni connesse all’alimentazione. In effetti ci si alimenta per vivere, ma anche per migliorare la qualità della nostra vita. Una  migliore qualità di ciò che mangiamo è anche intimamente connessa allo stato di salute dell’ambiente, del territorio in cui il cibo viene prodotto. Cibarsi è anche un modo per costruire cultura, identità, civiltà, storia!
 

Il Design può aiutarci a capire meglio il cibo?

Chicago-dog dschwen

Che si sia d’accordo o meno con questa premessa non è importante! In fondo il ruolo della creatività non è dimostrare ma provocare, disambiguando i cambiamenti e scatenando una riflessione che va oltre le apparenze dei trend. Questo è il concetto alla base di how-to del creative studio Dschwen LLC di Minneapolis. Ricette scomposte, edulcorate, pop, “plastificate” dove gli ingredienti sono mostrati separati, non cucinati, non trattati e quasi giustapposti, come in un set di still-life o di un quadro pop. Lo scopo ufficiale è quello di spiegare come si preparano alcuni tra i panini più celebri al mondo. Spiega David Schwen: “Nei nostri lavori, usiamo simboli, cibo e a volte anche icone della cultura pop. Il cibo, in particolare, è stato un tema comune a tutto il nostro percorso di lavoro. Nella serie how-to abbiamo deciso di combinare gli ingredienti dei vari panini con un vassoio dall’aspetto quasi nostalgico. Il risultato è una raccolta colorata che celebra la gioia del cibo”.
 

La gioia del cibo è la riscoperta degli ingredienti

Ma cos’è la gioia del cibo? Guardando le foto di how-to il cibo appare a tratti finto e colorato, quasi plastificato. Eppure le foto sono poco o nulla trattate. Un effetto ottenuto quasi esclusivamente dal lavoro effettuato sul background colorato e sui contenitori.
Ma la gioia è nell’intenzione, nell’invito a recuperare le radici di quello che mangiamo. Riscoprire gli ingredienti è guardare oltre il lato cool del food-porn. E’ di fatto un gioco – riusciresti a capire da questi ingredienti di che panino si tratta? – un gioco molto sofisticato, sottile e provocatorio. L’effetto non secondario è anche quello di mostrarci un risvolto della cultura digital & food, che probabilmente rappresenterà il prossimo trend: la conoscenza associata al visual, e il recupero delle origini del cibo. Una riscoperta che ha un solo protagonista: l’ingrediente! Il digital può aiutarci a riscoprire, grazie alla tecnologia, la storia, le informazioni e il patrimonio collettivo del cibo … e Flick on Food è la modalità di Dotfarm di interpretare questo cambiamento.

Leo Mauriello

Leo Mauriello

I'm characterized by a great curiosity, that drives me to achieve important goals and new challenges. I'm a web and digital marketer mainly focused on digital strategy and social advertising with design, programming and digital analyst skills.

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.