Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

Food UPLa dieta è personalizzata: ecco le cinque app per essere in forma

dotmug dotmug8 mesi ago7 min

Advertisement

Tempo di diete! Dopo le abbuffate pasquali si inizia a pensare all’estate e a come essere perfetti per la prova bikini. L’anno scorso il trend, almeno su Instagram, era quello di seguire Kayla Itsines e la sua #bbg, Bikini Body Guide, mentre quest’anno cresce il trend delle app, consultabili ovunque,  e che offrono il grande vantaggio di diete personalizzate. Ecco alcune di quelle più in voga, soprattutto perché soddisfano anche i bisogni di nicchie di mercato come gli intolleranti al glutine, o chi preferisce la dieta mediterranea.

Melarossa: la tua dieta personalizzata

Melarossa è un’applicazione realizzata grazie a una partership con la Società italiana di Scienze dell’Alimentazione. In questo settore, è una delle app più scaricate in Italia. Dopo la registrazione, l’app chiede all’utente una serie di informazioni — dai classici altezza-peso, alle attività quotidiane (nei giorni feriali come in quelli festivi), al regime alimentare. Le informazioni inserite vengono elaborate dal software che fornisce il dettaglio del fabbisogno nutrizionale, permettendo di scegliere tra una dieta bilanciata o una vegetariana. Melarossa tiene conto anche delle preferenze in fatto di food, ma anche di intolleranze e allergie. Terminati tutti i passaggi, la app fornisce una dieta personalizzata, giorno per giorno, con una sezione Spesa (che elenca i prodotti da acquistare per la settimana), e una sezione Check (per tenere sotto controllo l’andamento della dieta).

Nuna, l’app per la dieta mediterranea gluten free

Il progetto Nuna è il frutto della collaborazione tra Alessandro Casini, professore di Gastroenterologia e nutrizione umana presso il Dipartimento di Medicina sperimentale dell’Università di Firenze, e Alessandro Tozzi, dirigente medico di Gastroenterologia. Questa app è molto utile in quel momento fondamentale che precede ogni dieta — la spesa. È infatti una guida all’acquisto: il consumatore potrà rintracciare i prodotti alimentari fotografando i codici a barre, ricercando l’alimento all’interno del database della app, o avviando una ricerca in-app. Grazie al proprio algoritmo, Nuna risponde al consumatore ricorrendo a un semaforo: il verde indica un prodotto adatto alle necessità nutrizionali dell’utente, giallo significa permesso con riserva, mentre rosso quando il cibo non è consigliato. Nuna è anche una guida alla preparazione dei cibi, che segue in modo rigoroso la dieta mediterranea, e offre anche una versione gluten free per chi è celiaco o intollerante al glutine.

LifeSum e MyFitnessPal: molto più di un conta calorie

I trucchi per dimagrire sono diventati più digital: tenere il conto delle calorie consumate e ottenere una dieta personalizzata che tenga conto delle proprie preferenze a tavola, è più semplice con applicazioni scaricabili su tablet o smartphone, sempre a portata di mano.

In questo senso sono utili le app come LifeSum e MyFitnessPal: si tratta di strumenti per contare le calorie assunte nell’arco della giornata. Sono dotate di uno scan che legge i codici a barre degli alimenti, fornendo dati utili per conoscere i valori nutrizionali dei pasti quotidiani. LifeSum è disponibile sia per dispositivi Android che per iOS. Inoltre, l’app è dotata di una sezione Progresso dove è possibile tenere d’occhio le variazioni di peso, e di una sezione Obiettivi da raggiungere. MyFitnessPal offre anche una versione premium che consente di personalizzare ulteriormente gli obiettivi.

Mdiet, la dieta mediterranea a portata di app

Mdiet è un’applicazione disponibile sia su Google Play che App Store. Frutto delle ricerche condotte da Ancel Benjamin Keys, medico e fisiologo statunitense, il nome dell’app Mdiet deriva da mediteranean diet. Gli studi fatti da Keys riconoscevano l’influenza positiva dell’alimentazione mediterranea sulla prevenzione delle patologie cardiovascolari: ora Mdiet applica lo stesso principio per contrastare altre malattie, come diabete, ipertiroidismo, ipertensione, celiachia, obesità. L’applicazione offre oltre 400 immagini che permettono all’utente di riconoscere gli alimenti tipici della dieta mediterranea, e offre anche ricette tratte dalla tradizione dei popoli che hanno contribuito a realizzare la “Convivialità Mediterranea”.

dotmug

dotmug

"C’è una sola cosa orribile al mondo, un solo peccato imperdonabile: la noia". Oscar Wilde. Dalla redazione di Dotmug non ci annoiamo di certo. Sempre alla ricerca di notizie, condiviamo, twittiamo, instagrammiamo in costante connessione con il mondo digital.

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.