Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

TrendsL’evoluzione del fashion blog, il personal magazine?

Leo Mauriello Leo Mauriello4 anni ago7 min

Advertisement

@Lapinella, come si evolvono i #fashionblogs: content curation e sharable content

Negli ultimi anni nel panorama digital abbiamo assistito all’ascesa dirompente di un nuovo trend “L’influencer marketing”. L’influencer può essere celebrity, blogger, giornalista, pop star e chiunque altro sia in qualche modo opinion leader e trend setter per il suo target di riferimento.

Il fenomeno è stato talmente dirompente che molti brand, hanno modificato piani media per dare visibilità ai propri prodotti, tagliando decisamente bacini di target più tradizionali.

I fashion blog sono stati l’apice di questa nuova filosofia del “placement” rappresentando un must per chiunque voglia essere visibile in ambito fashion. Ma come da prassi, ogni trend di successo dopo una naturale saturazione, tende a scemare. Ma possiamo individuare qualche segno di vitalità e capacità di cambiamento, come il caso de LaPinella il blog di Alessia Marcuzzi.

Lifestyle blog o personal magazine?

Alcune celebrity e fashion bloggers stanno infatti evolvendo la loro comunicazione, modificando profondamente il concetto di “blog”, che da semplice elenco di brand e look diventa conteuto dinamico, somigliando di più ad una vetrina sul mondo, lo sguardo della celebrity con i suoi gusti, la sua vita, i suoi sentimenti, insomma un canale interattivo sempre aperto con chi la segue. Possiamo dunque parlare di lifestyle blog? Non proprio… quello che sta nascendo é piú simile ad un “personal magazine” ovvero un magazine complesso, basato sullo sguardo di un solo narratore, che però mostra le sue diverse personalità (mamma, celebrity, donna, amica…).

L’aspetto interessante nel caso de LaPinella è la sua apertura ad altri temi (musica, food, arte), e la selezione di notizie anche da altre fonti (La rubrica di Inside Art, in fase di delivery), in questo senso il personaggio diventa un aggregatore di topic e fonti, uno strumento dunque vicino al concetto di “personal magazine” anche nell’accezione propriamente usata nel mondo digital (Flipboard, paper.li, etc.) e relativa alla content curation.

Il visual content e la comunicazione diretta

Molti fanno l’errore a nostro avviso di pensare che il blog debba essere una continuazione dell’aspetto pubblico del personaggio, magari avendo un ruolo importante quasi esclusivamente come canale di monetizzazione. Ma al contrario il bisogno e lo scopo sono definitivamente cambiati. Lo scopo di un utente è quello di leggere e fuire dei contenuti multimediali foto, video, immagini e tutto il mondo del personaggio raccontato attraverso la sua way of life. I blog “personal magazine” al contrario dei blog tradizionali cavalcano tutti i trend digital del momento: contenuto visual,  foto e video che primeggiano su tutti gli altri contenuti, e l’esigenza di comunicare in maniera meno formale e diretta con chi ascolta. Shareable content, multiscreen, curation, e qualitá dei contenuti sono tutti elementi che differenziano un personal magazine da un celebrity blog, il focus qui è l’utente e il suo modo di entrare in relazione con la celebrity.

Una direzione che tende ad integrare anche strumenti esterni al blogging, come app mobile, piattaforme social complesse e strumenti per il content syndacation. Il personaggio è semplicemente il pretesto e il confine tematico, che necessita di una piattaforma e di un mondo digital iperconnesso, in modo da esprimere al meglio il suo universo valoriale, e la sua percezione della realtá.

Leo Mauriello

Leo Mauriello

I'm characterized by a great curiosity, that drives me to achieve important goals and new challenges. I'm a web and digital marketer mainly focused on digital strategy and social advertising with design, programming and digital analyst skills.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.