TrendsGamification e presidenziali: l’app di Hillary Clinton

Giulia Baroni5 anni ago6 min

Advertisement

Trump vs Clinton, chi vincerà? Chi lo sa… In quattro mesi gli elettori americani dovranno scegliere il nuovo presidente e, tra i due candidati attualmente in corsa, Hillary Clinton sta dando il massimo, almeno per quanto riguarda l’ambito tecnologico.

Il capo del suo team tecnico, Stephanie Hannon, ex ingegnere di Google, ha detto chiaramente: “Oggi, una base tecnica solida è ciò che ci si aspetta da qualsiasi aspirante alla presidenza”.

Ora, non voglio fare un confronto tra le strategie tech e social dei due candidati. Credo infatti, che la rivista Wired sia riuscita a riassumere benissimo tutto in un solo titolo: Clinton ha un team di stelle della Silicon Valley. Trump ha Twitter. In sostanza se il magnate americano utilizza gli influencer e abusa di Twitter come fosse il suo diario personale, la signora Hillary ha assunto un intero team di geek e tecnici, che da poco ha rilasciato un’app mobile, Hillary2016, per incoraggiare il coinvolgimento dei supporter.

hillary app

Trasforma il tuo telefono in un quartier generale digitale, affronta sfide e quiz quotidiani, sostieni il candidato, ecc… L’intera campagna è ora digitalizzata, o meglio, gamified.

L’idea non è certo originale. Ha molto in comune con l’app di Sanders, Field the Bern, ma dà valore ai volontari (essenziali per ogni corsa presidenziale), che possono rimanere comodamente seduti sulla poltrona di casa e diffondere allo stesso tempo il messaggio del candidato. Come? Con un semplice click.

I volontari storici potranno continuare a fare il loro lavoro, bussare ad ogni singola porta e convincere a votare per il loro presidente, ma i giovani? Beh, se sono tutti pazzi per Pokémon Go, un’app del genere potrebbe anche avere successo.

In fondo essere presente su App store ti rende più potente che comparire sulla copertina del Time, poi se riesci a fare entrambe le cose… Probabilmente stai attuando la strategia giusta.

Dopo la campagna social Trump Yourself, uno strumento che trasforma il tuo avatar Facebook in un insulto, Lady Clinton sta cavalcando l’onda. L’obiettivo è catturare il voto di Millennials, emarginati e vittime di bullismo.

trump yourself collage

Hillary, come lei stessa ha detto all’inizio di questo viaggio, si batte per l’EVOLUZIONE.. E devo dire che la direzione sembra quella giusta.

Giulia Baroni

Vivo in una nube, non solo come scelta digitale ma anche come scelta di vita. A volte torno sulla terra e adoro realizzare che viviamo in un mondo globalizzato, ecco perché sono sempre curiosa e pronta ad imparare da culture differenti. Vivi per imparare ed impara per vivere.

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.