Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

Trends#Museumweek 2015, quando l’arte è un vero trend digital

Leo Mauriello Leo Mauriello4 anni ago7 min

Advertisement

@museumweek, il più importante twitter-event degli #artlovers

630 musei 40.000 utenti 180.000 tweetsono i numeri del buzz generato dall’iniziativa in meno di 20gg.

Il 23 marzo è partita la #museumweek 2015, uno dei più importanti eventi social dedicati agli art-lovers.
La museum week è un evento che vive prevalentemente su twitter e coinvolge le principali istituzioni culturali e musei di tutto il mondo, che celebreranno l’arte e la cultura grazie ai tweet e alla creatività!
L’iniziativa nata originariamente a Parigi ha coinvolto in modo considerevole anche l’Italia con circa 630 musei e 180.000 tweet durante la scorsa edizione. Quest’anno l’iniziativa assumerà un valore ancor più simbolico, coinvolgendo anche il Museo del Bardo in Tunisia, di recente vittima di un attentato terroristico dove anche nostri connazionali hanno perso la vita. Tutti i giorni della settimana avranno un tema/hashtag associato: #secretsMW #souvenirsMW #architectureMW #inspirationMW  #favMW #poseMW.
Ecco il sito ufficiale dell’iniziativa per chi volesse saperne di più: Museum Week 2015

Le conversazioni sull’arte, quando la cultura diventa interazione

Qual’è la ragione del successo di questa iniziativa? Qual’è il bisogno che rende il binomio arte/social così efficace?
Sicuramente uno dei motivi è legato alla natura stessa della produzione culturale contemporanea. Già da circa un secolo l’arte ha infatti cominciato un processo in cui lentamente ha perso il suo carattere di estraneità rispetto alla vita delle persone, scendendo nel quotidiano e interessandosi anche ad argomenti meno sistemici e universali. Ma negli ultimi anni questo processo è culminato in un vero e proprio bisogno di interazione e interscambio emotivo, e il successo dell’ultimo esperimento di Marina Abramović: The Abramovich Method, in cui l’opera d’arte è essenzialmente l’esperienza di interazione tra fruitori e artista, ne è una chiara testimonianza.
Dall’altro lato è innegabile che il mondo digital stia riscoprendo una dimensione artistica estremamente efficace per le dinamiche dei social network. L’arte è a fruizione “veloce”, altamente empatica e visual… tutte caratteristiche tipiche della comunicazione digital e del target dei nativi digitali.
Il binomio è dunque naturale e costituisce un connubio capace di influenze reciproche. #Museumweek gioca proprio su queste dinamiche grazie a micro-temi e alla capacità di concentrarsi non tanto sull’opera d’arte, ma sul cambiamento che essa genera sul suo fruitore, una dinamica che diventa buzz e efficace amplificatore della cultura e delle istituzioni dedite.

group

Non solo social, l’arte è un vero trend digital?

L’arte non è solo social e buzz, ma costituisce un vero e proprio digital trend capace di generare nuove app per la conoscenza, per la produzione artistica e le social community come ART Stack. Un bell’inconveniente per quanti sono fermamente convinti che la comunicazione sui social sia completamente futile e priva di consistenza. In fondo è tutta una questione di forma e di linguaggio… basta rispettare il medium che si utilizza!

Leo Mauriello

Leo Mauriello

I'm characterized by a great curiosity, that drives me to achieve important goals and new challenges. I'm a web and digital marketer mainly focused on digital strategy and social advertising with design, programming and digital analyst skills.

2 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.