Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

TrendsThe Best Song: con la Tinder Attitude scopriremo musica nuova

Leo Mauriello Leo Mauriello3 anni ago6 min

Advertisement

@thebestsong una nuova app per orientarci nel flusso dello #streamingmusicale

– Nel 2014  musica digitale e supporti fisici hanno generato le stesse revenues
– Nel 2014 la discografia ha visto calare revenue per lo 0,4%
– Nel 2014 le revenue di musica digitale sono salite del 6,9% pari a 6.85$ bilion

Dopo anni di crisi sistemica sembra che il settore discografico stia lentamente risalendo la china, arrivando nel 2014 quasi ad azzerare le perdite rispetto all’anno precedente (il 2013). L’emorragia di utili si è finalmente fermata, e dopo anni di segno meno si nota una seppur timida inversione di tendenza grazie al digitale. Le motivazioni di questo cambio di scenario sono sicuramente molteplici e contingenti.
Da un lato il cambio di atteggiamento delle label, che dopo anni di perdite hanno dovuto inevitabilmente ammorbidire le loro posizioni in fatto di concessione di diritti e licensing, dall’altro l’impatto del digital che dopo anni di sperimentazioni ha finalmente trovato con Spotify, Deezer e Apple Music una formula che rende la pirateria sconveniente anche per l’utente. Il panorama digitale della musica attualmente ha diversi fattori vincenti per i consumatori:

  • Ampiezza del catalogo
  • Quantità di informazioni
  • Costo ridotto dell’offerta
  • Capacità di fruizione cross mediale

Nuovi bisogni musicali, nuove soluzioni digitali

Se dunque migliora l’offerta di contenuti musicali, nascono anche nuovi bisogni per gli utenti. Come districarsi nell’ampia offerta di audio streaming? Come riuscire in tempi rapidi ad avere una playlist che veramente rappresenti i nostri gusti e le nostre esigenze di ascolto?
A queste esigenze tenta di rispondere un’app semplice e allo stesso tempo interessante per le scelte relative all’usabilità. Il suo nome è The Best Song, che permette di scoprire nuova musica ed esportare playlist pronte al consumo per spotify e deezer. Oltre alle playlist più o meno precompilate la funzione più interessante è “Music Maestro”, una one-tap selection di song che segue una logica di usabilità del tutto simile a Tinder: Love vs reject.

“The best song” è Il nuovo Music Tinder

Una dinamica semplice immediata e istintiva, a cui il mondo digital è abituato sin dai tempi di Face Mash, il precursore di Facebook e che sembra fatta a posta per gli spazi ridotti di Apple Watch. Inoltre “The Best Song” sfrutta delle semplici preview di 30 secondi per ogni brano, non necessitando dunque di alcuna autorizzazione e royalty particolare per lo streaming. In pochi minuti è davvero possibile creare una playlist soddisfacente e risentirla per intero su Spotify e Deezer. The Best song nasce da una startup francese che ha ottenuto un primo round di finanziamento di 300.00$, collezionando già 20.000 utenti attivi al mese e 800.000 swipes. Probabilmente siamo solo all’inizio di un nuovo mercato: app e servizi di supporto per l’audio streaming.

Leo Mauriello

Leo Mauriello

I'm characterized by a great curiosity, that drives me to achieve important goals and new challenges. I'm a web and digital marketer mainly focused on digital strategy and social advertising with design, programming and digital analyst skills.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.