Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

TrendsL’app Ankommen: benvenuto in Germania!

Livia Del Pino Livia Del Pino3 anni ago6 min

Advertisement

Ankommen, “arrivo” in tedesco, è un’app creata per accogliere i richiedenti asilo in Germania. Ha poche settimane di vita, ma ha già fatto notizia. È stata fortemente voluta dal governo tedesco e alla sua realizzazione hanno collaborato diversi enti.

L’app è in francese, inglese, arabo e persiano. Una volta scaricata, è possibile cominciare un percorso attraverso la lingua, gli usi e i costumi, le procedure burocratiche, le questioni pratiche e le abitudini quotidiane. Quest’app vorrebbe essere una guida completa alla vita nella Bundesrepublik. Un prontuario touch, da consultare e da leggere come un manuale.

UI e contenuti: più facile di così…

La UI è semplice e intuitiva. Si può scegliere se fare un unico percorso o se muoversi per tre macro settori: il corso di lingua, le informazioni su lavoro e richieste di asilo e la vita in Germania.

L’apprendimento del tedesco parte da concetti base e permette man mano di imparare un vocabolario essenziale per la vita di tutti i giorni.

Procedendo poco per volta nella lettura dei contenuti si ottengono delle medaglie che permettono a chi ne fa uso di tener conto di quanto hanno già letto o studiato.

I testi sono brevi, perfetti per essere visionati nelle pause fra un’attività e l’altra o per carpire immediatamente le informazioni di cui si ha bisogno.

Living in Germany, cosa può esserci di meglio?

Nella sezione “Living in Germany” il primo capitoletto è dedicato interamente alle testimonianze di alcuni immigrati mediorientali o europei, che fanno paragoni fra la Germania e il proprio paese d’origine; generalmente, il confronto va a vantaggio della prima.

Molti argomenti trattati nelle sezioni successive rasentano l’ovvietà. Ma attenzione, questo se vengono letti da un cittadino dell’Europa occidentale, non è detto che sia così per i richiedenti asilo. Alcune indicazioni fanno però aggrottare le sopracciglia… Dopo i fatti di Colonia, il team editoriale si è sentito in dovere di aggiungere la sezione relativa alla parità dei sessi. Ma leggendola si ha la sensazione che venga proposta un’idea semplicistica, sia dei principi che espone che del pubblico al quale si rivolge.

Ankommen: la fine è solo l’inizio

“You have a long and difficult journey behind you. But now you have arrived in Germany. But ‘arrived’ means a lot more” recita il testo di benvenuto. “Partecipa, diventa parte della società”.

Ankommen è a metà strada fra un’app di utilità sociale e un elogio autoreferenziale. Ma, anche se non possiamo dire che la Germania sia paladina dei diritti dei migranti, quest’app manifesta un chiaro intento inclusivo.

Fornisce indicazioni essenziali affinché i nuovi arrivati possano introdursi nella società, è uno strumento di integrazione che dovrebbe essere presente in molte altre nazioni. Certo, si possono fare dei miglioramenti, dal punto di vista tecnico e contenutistico, ma comunque si tratta di un prodotto innovativo e alcune recensioni entusiaste su Google Play ne testimoniano l’utilità. Vedremo qualcosa di simile presto anche in Italia?

Livia Del Pino

Livia Del Pino

Rifletto spesso sull'onesta reazione di Mark Twain a una domanda insidiosa: "I was gratified to be able to answer promptly, and I did. I said I didn’t know". Inseguo la conoscenza, chimera irraggiungibile, convinta che la bellezza sia proprio nel viaggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.