TrendsSMW 2016: “Sentieri stagionali” per riscoprire i parchi

Ilaria Trapuzzano5 anni ago8 min

Advertisement

Quando la tecnologia apre le porte alla natura, regala nuovi modi di raccontare l’ambiente e le sue meraviglie spesso sconosciute.

La Social Media Week, appena conclusasi a Milano, è stata l’occasione per riflettere sui modi di comunicare digitale che coinvolge non più solo grandi brand e aziende. Cresce l’interesse intorno a tematiche come food e ambiente, settori in pieno fermento e decisamente trasformati dai social media.

Tra le tante conferenze che si sono svolte durante la 5 giorni nella sezione Food &Wine, una in particolare ha destato il nostro interesse, ovvero quella dedicata a Sentieri Stagionali, un sistema integrato realizzato da Snam in collaborazione con Federparchi e Lifegate, con l’obiettivo di promuovere la riscoperta dei parchi italiani.

Esplorare i parchi stagione per stagione

Sentieri Stagionali è una piattaforma digitale, in versione desktop e mobile, che permette a qualsiasi visitatore di pianificare percorsi personalizzati, salvarli e portarli con sé anche in assenza di rete.

Ma qual è la particolarità?

Nonostante l’idea sia molto semplice, l’esperienza offerta all’utente è diversa: uno storytelling che combina racconti fotografici e racconto (attualmente 40 parole per parco), a informazioni utili come punti ristoro, rifugi, alberghi, itinerari…e mappe, accompagnando il visitatore nella conoscenza e esplorazione, stagione per stagione, del parco scelto. Il “quando” è un fattore determinante in questo progetto, perché permette al visitatore di attraversare un bosco, visitare le sue bellezze, gustare le tipicità gastronomiche, imparando a conoscere e rispettando anche i periodi migliori in cui farlo.

L’innovazione come riscoperta ambientale

Sentieri Stagionali parte, hanno spiegato Claudio Urciolo e Domenico Negrini di Snam, da una precisa domanda, “come valorizzare i luoghi naturali in cui operiamo?”.

Il progetto infatti, nasce curiosamente su volontà dall’azienda gestore di infrastrutture di gas naturale, elemento questo che onestamente ci ha molto sorpreso. Abbiamo scoperto invece, che da anni Snam porta avanti un piano di sostenibilità e tutela ambientale insieme agli Enti Parco della Penisola (33 quelli di Importanza Comunitaria), a dimostrazione di come un’infrastruttura tecnologica invasiva di tale portata, possa in realtà integrarsi con le bellezze naturali, identificando un equilibrio tra sviluppo e preservazione dell’ambiente.

A fianco di Snam come già detto, anche Federparchi, l’associazione che rappresenta gli enti gestori delle aree protette naturali italiane, attualmente oltre 160.

Il presidente di Federparchi, Giampiero Sammuri, ci ha spiegato come questa partnership, nata inizialmente dalla necessità di far passare infrastrutture di Snam attraverso alcuni parchi naturali, si sia rivelata l’occasione “per una riqualificazione ambientale” che ha coinvolto sinergicamente entrambe le organizzazioni. “Collaborazione che ci ha portato poi alla volontà di lavorare insieme per un progetto di valorizzazione dei parchi stessi”. Valorizzazione che passa anche attraverso la scoperta delle “produzioni tipiche del territorio e dei molti produttori locali che aggiungono alle caratteristiche di un cibo sano, azioni innovative per una produzione sostenibile”.

“La tecnologia – ha poi concluso – è ormai fondamentale anche per realtà come la nostra. Pensare che non ci sia un app per visitare un parco, delle indicazioni che aiutino, è una cosa impensabile”. “Anche in un ambiente naturale c’è la necessità di utilizzare questi strumenti, utilissimi anche nella gestione dei parchi stessi”.

Un aiuto per il territorio ma anche per chi lo esplora che ha la possibilità di conoscere la natura in maniera più semplice, senza perdersi, e anche più piacevole.

Tre per adesso le aree protette a disposizione degli utenti: il Parco Lombardo del Ticino, il Parco dei Nebrodi, il Parco delle Prealpi Giulie.  Ora però, chi desidera inserire un parco nel progetto Sentieri Stagionali, può farlo, cliccando su questo link http://www.sentieristagionali.it/votazioni-parco/ .

Ilaria Trapuzzano

“Il vero viaggio non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi” – M. Proust. Nata e cresciuta nel giornalismo televisivo, convertita al digitale per scelta inseguendo la voglia di sperimentare diverse forme di narrazione. Racconto la realtà attraverso una nuova prospettiva professionale e di vita, cercando ispirazione nelle cose universalmente belle: viaggi, cibo e buon vino.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.