TrendsWikipedia. Il raduno mondiale a Esino

Ilaria Trapuzzano5 anni ago8 min

Advertisement

San Francisco, New York, Londra o Tokyo? No. Wikimania, il raduno mondiale di Wikipedia, si fa ad Esino Lario, un piccolo comune di 760 abitanti arroccato sopra il Lago di Como.

Sono giorni di fermento in questo paesino che fino a domenica 26 giugno, accoglierà 1000 contributori internazionali dell’enciclopedia libera più famosa al mondo, che proprio quest’anno compie 15 anni. Una settimana di convegni e workshop per discutere e confrontarsi sulle nuove frontiere del sapere online, cercando soluzioni alle criticità della piattaforma e interrogandosi sul futuro della rete.

Da Francoforte a Esino, Wikipedia è di tutti

esino-lario

La finale per conquistarsi l’incarico, Esino l’ha giocata contro Manila, la capitale delle Filippine. La prima edizione del raduno si è svolta nel 2005 a Francoforte, poi è stata la volta di Buenos Aires, Città del Messico, Londra… Come ha fatto quindi questo piccolo paese del Lario a battere delle metropoli di tale portata?

Effettivamente sembra essere stata una grande sfida. Lo slogan con cui Esino si è presentata alle selezioni, “Wikimania goes Outdoor”, sembra incarnare lo spirito degli inizi della comunità di Wikipedia, quando il progetto di conoscenza collaborativa sembrava una missione impossibile.

Iolanda Pensa, responsabile generale di Wikimania 2016, nonché cittadina di Esino, ha spiegato che a tutti gli effetti “la sfida lanciata voleva dimostrare che nell’era della condivisione, della conoscenza aperta a tutti, un evento può svolgersi indifferentemente in una città internazionale o in un paesino.” L’elemento che ha accolto il favore della giuria poi, è stata la possibilità per i partecipanti di sperimentare l’atmosfera più intima e friendly di paese, da vivere tra piazze e bar.

Il progetto ha visto una grande partecipazione degli abitanti di Esino, che hanno deciso di aprire le porte delle loro case per ospitare i partecipanti alla cinque giorni, ma anche delle istituzioni che hanno visto nella manifestazione l’occasione per promuovere il territorio. Non a caso, sono stati molti i fondi investiti per portare la banda larga e il wifi gratuito fino al paese incastonato tra le Prealpi Lombarde.

Edizione 2016, un week end tra copyright e musica

I temi trattati nell’edizione 2016 sono tantissimi: dal copyright sulle immagini, ai diritti delle minoranze di genere, dai tempi di inserimento delle informazioni al coinvolgimento degli utenti nel progetto. In particolare sarà l’occasione per parlare di come far crescere la creatura di Jimmy Jimbo Wales, in termini di utenti attivi, e come incorporare le nuove tecnologie e la produzione di video e immagini.

Tra gli incontri in calendario segnalo per sabato 25, “Oltre il tasto “Modifica”, nuovi modi per coinvolgere le persone nei nostri progetti” e “Trovare il giusto equilibrio tra proteggere la neutralità delle rete e portare libera conoscenza a tutti”. Domenica 26 sarà la volta dell’incontro dedicato a “Donne e il divario di genere: come progedire”. Tutte le mattine e le sere, pre e post convegni, sono previsti anche eventi collaterali come percorsi guidati per il territorio e culinari, attività ricreative e concerti.

Tutto il programma è disponibile sulla pagina https://wikimania2016.wikimedia.org/w/index.php?title=Programme/it&uselang=it .

Ilaria Trapuzzano

“Il vero viaggio non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi” – M. Proust. Nata e cresciuta nel giornalismo televisivo, convertita al digitale per scelta inseguendo la voglia di sperimentare diverse forme di narrazione. Racconto la realtà attraverso una nuova prospettiva professionale e di vita, cercando ispirazione nelle cose universalmente belle: viaggi, cibo e buon vino.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.