Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

EconomiaTrendsAmazon wardrobe: è iniziata la nuova era dello shopping?

Roberta Gavioli Roberta Gavioli1 anno ago8 min

Advertisement

Fino ad oggi c’è stato un solo ostacolo alla voglia di molte persone di comprare online qualsiasi tipo di vestito o accessorio, soprattutto in periodo di sconti e saldi. Si tratta dell’impossibilità di provare un capo d’abbigliamento prima di pagarlo, lasciando il dubbio che la taglia sia sbagliata o che non vesta come vorremmo, facendoci anche desistere spesso dall’acquistarlo. Ecco, quell’ostacolo è stato superato da Amazon pochi giorni fa. Il colosso delle vendite online ha infatti lanciato un servizio chiamato Amazon Prime Wardrobe che farà impazzire tutti gli amanti dello shopping.

Con Amazon Wardrobe ordini, provi e restituisci gratis quello che non ti piace

Il colosso americano sembra inarrestabile e dopo l’acquisto della catena di supermercati Whole Foods per quasi 14 miliardi di dollari propone un nuovo servizio destinato a far tremare i grandi brand del settore della moda. È Amazon Wardrobe, lanciato in fase beta su un numero campione di iscritti americani al pacchetto Prime, che grazie a questa funzione aggiuntiva possono ora scegliere, ordinare e farsi recapitare a casa i loro capi di abbigliamento preferiti senza pagarli, solo per poterli provare.

Ma come funziona questo camerino che arriva direttamente a casa propria? Semplicissimo: i clienti possono scegliere da un minimo di tre a un massimo di quindici prodotti, compresi gli accessori, all’interno della sezione Amazon Fashion. Hanno tempo sette giorni per provarli e capire se l’acquisto fa per loro, poi pagano tenendo solo ciò che vogliono e restituendo i capi rimanenti.

Il reso è gratuito: Amazon Wardrobe prevede già una scatola comoda da restituire e autosigillante, con un’etichetta prepagata per la spedizione, ideale sia per il ritiro a casa sia da lasciare ad un centro Ups per essere rispedita al mittente.

Amazon Wardrobe - Shopping - Ecommerce Dotmug

Oltre un milione di capi, anche firmati, e il 20% di sconto se ne acquisti almeno 5

Come se non bastasse la comodità del servizio, a far gola è anche l’ampia scelta che Amazon Wardrobe propone: si parla di oltre un milione di capi, che include anche noti marchi della moda come Calvin Klein, Levi’s, Hugo Boss e Adidas. Fare shopping a casa diventa così proprio come recarsi in negozio e provare nel camerino, potendo anche abbinare diversi accessori e una vasta scelta di scarpe di tendenza.

Un’idea pensata nei minimi dettagli, che prevede anche una duplice proposta di sconti per invogliare il cliente a fidelizzarsi sempre di più al servizio. È previsto uno sconto del 10% se si decide di tenere tre o quattro oggetti e addirittura del 20% dal quinto capo in su.

Coccolare il cliente: è così che Amazon punta a rivoluzionare il settore

Più compri, più risparmi. Una strategia vincente, già testata in passato e adottata ancora da Amazon per fidelizzare gli utilizzatori del servizio. Ma perché funziona davvero e punta a fare scuola? La risposta va cercata guardandosi allo specchio e chiedendosi quali comodità piacerebbe ricevere a noi. Sì, perché al centro di tutto c’è sempre il cliente e la grande capacità di Amazon di farlo sentire coccolato.

Non la vivono così però gli altri brand del settore della moda che potrebbero sentirsi minacciati sul serio dal colosso dell’e-commerce. Secondo gli analisti di Cowen&Co, infatti, Amazon è destinato a detronizzare Macy’s nel mercato dell’abbigliamento statunitense, con una quota di mercato in rialzo dal 6,6% del 2016 fino a un 16,2% entro il 2021.

E mentre in Italia ancora non si sa quando sarà disponibile il nuovo servizio, si può forse già parlare di capolinea della vendita diretta e fisica? Può essere, anche perché in questo modo i camerini dei centri commerciali perdono la loro utilità, rivelando tutti i loro difetti, dalle luci ingannevoli agli spazi stretti, che non possono certo competere con la comodità di casa propria.

Roberta Gavioli

Roberta Gavioli

Giornalista di Innovazione, Travel Blogger, Event Planner. Se è vero che il presente è digitale, il futuro è senza dubbio nelle persone. Amo la carta, ci scrivo, la leggo, la piego in origami, la dipingo e la trasformo in idee. Per me le scelte più importanti della vita si trovano sul fondo di una buona tazza di tè.

2 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.