Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

VR & ARCome realtà virtuale e aumentata stanno rivoluzionando il fitness

Advertisement

It is estimated that revenue from both AR and VR will reach $13.1 billion by 2020 and will further exceed $35 billion by 2025, owing to its adoption in gaming, education, fashion, healthcare, and entertainment industries.

Non è così semplice parlare del legame tra fitness e realtà virtuale, perché da sempre la tecnologia è considerata nemica del movimento. Anche se recenti ricerche e dati del mercato dimostrano come si stia verificando un’inversione di tendenza. Oggi riusciamo a pensare che tecnologia, fitness e benessere possano lavorare insieme e riusciamo a farlo grazie alle tecnologie immersive. La facoltà di chinesiologia della San Francisco State University ha lanciato il VR Health Institute, un istituto sanitario che sta studiando un vero e proprio metodo per i giochi virtuali in base alla quantità di calorie bruciate dai giocatori durante una sessione. Aaron Stanton, consulente per startup della Silicon Valley, afferma che i soggetti attivi nel settore del fitness si lanceranno presto in una corsa sfrenata per accaparrarsi la quota di mercato della realtà virtuale applicata al fitness e che negli Stati Uniti sarà impossibile trovare una palestra priva di dispositivi per la realtà virtuale o aumentata.

Come la realtà virtuale incentiva il fitness?

Ciò he sta accadendo nell’industria del fitness è singolare, la tecnologia immersiva sta contribuendo alla crescita di motivazione e benessere, ovvero la virtual e augmented reality stanno migliorando la propensione al movimento e i relativi effetti benefici su corpo e mente. Daniel Mestre, Senior Researcher del French National Center for Scientific Research afferma: “Coupling exercise to virtual reality results in a more enjoyable experience by contextualizing the exercise. It notably distracts the participant from exercise-induced pain.”

La tecnologia immersiva ha il grande vantaggio di rendere le attività sportive più divertenti e meno faticose. Fare meditazione o attività sportive immerse in un ambiente suggestivo come una Foresta Nordica o su una spiaggia caraibica, è di sicuro motivante. La tecnologia immersiva ha il grande vantaggio di rendere le attività sportive più divertenti e meno faticose. Migliora la qualità di lezioni individuali da fare a casa con istruttori virtuali, ma anche quella condivisa durante lezioni di gruppo. Molti Brands come Samsung, Sony, Google, etc., stanno sperimentanto in tal senso, integrando realtà aumentata e virtuale all’interno dei devices, migliorando la qualità della “fitness experience”. Basta guardare i dati del mercato per rendersi conto che è questo il momento giusto per agire.

 

Global smart wearable fitness and sports devices market will grow at a CAGR of 25.22% and 38.35% respectively during the period 2016-2020.

 

Cos’è l’immersive fitness e come funziona

Anche il mondo dei videogames, da sempre criticato per i suoi possibili effetti negativi in particolare sui giovani, si sta dimostrando un ambiente florido per promuovere un atteggiamento healthy. Una startup statunitense ha creato il Black Box VR, una tecnologia molto particolare che permette di fare attività fisica mentre si indossa un visore VR (il dispositivo HTC Vive) e contemporaneamente si gioca a uno sparatutto online. Black Box VR ha mostrato il primo prototipo della sua tecnologia al CES 2018 (l’evento dedicato alla tecnologia che viene organizzato ogni anno a Las Vegas) ed è imminente l’apertura a San Francisco della prima palestra che utilizza Black Box VR. Un altro esempio emblematico è Virzoom, un visore associato a una cyclette intelligente, che adegua il videogioco in base alla frequenza di pedalata.

Il legame tra il fitness e la realtà aumentata

Invece quali possono essere invece i vantaggi della realtà aumentata associata al workout? Di sicuro quello più evidente è che non essendo totalmente immersiva, permette di avere una relazione con l’ambiente circostante. Consultando dati real time come, andatura, performance e risultati, il nostro allenamento può assolutamente migliorare.

In particolare, appunto, l’Hoffenheim ha presentato di recente il tour SAP Hybris. La tecnologia come leva di allenamento per la mente, con l’obiettivo di potenziare la rapidità d’azione del professionista in campo. L’allenamento è centrato sullo sviluppare le leve dell’inconscio, quelle che fanno prendere decisioni improvvise ed istintive. Un meccanismo che punta sul concetto di gamification per divertire e intrattenere durante una vera e propria sessione di allenamento mentale. Con l’ARKit, Apple ha puntato molto sull’integrazione della realtà aumentata su devices e tra le app più interessanti c’è Fitness AR, un’app che si integra con Strava e ti mostra le tue sessioni di allenamento su una mappa in 3D, proprio come se fosse un ologramma. Puoi zoomare sulla strada, avere informazioni sulla pendenza o sulle calorie che hai bruciato. Insomma il futuro che intravediamo è quello in cui tecnologia e fitness saranno sempre più interconnesse. Ci saranno occasioni davvero uniche di relazione e dinamica con i consumatori, opportunità di cui potranno beneficiare i brand più innovativi, quelli che non avranno timori a sperimentare e che sapranno rimanere in ascolto di un mercato sempre più dinamico.

Michela Di Nuzzo

Michela Di Nuzzo

« Se scrivo ciò che sento è perché così facendo abbasso la febbre di sentire». - Fernando Pessoa Giornalista e co-founder, vivo il digital come imprenditrice e appassionata. Percepisco il cambiamento come un'opportunitá mai una minaccia. Occhi spalancati e orecchie aperte, sempre pronta alla condivisione, la chiave di ogni evoluzione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts