Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

DataCome fare shopping con le immagini: il visual search tool di Ebay

Advertisement

L’ultimo outfit di Kim Kardashian vi ha letteralmente stregato, ma non sapete dove acquistarlo? Oppure, navigando su Pinterest avete visto delle home decoration che starebbero proprio bene nel vostro salotto, ma non sapete dove acquistarle? A picture is worth a thousand words, direbbero gli americani. Ed è quello che ha pensato eBay. Si stima infatti che entro il 2020 il 50% delle ricerche proverranno da immagini, e già oggi più del 75% dei consumatori ammette di fare acquisti ispirandosi a immagini viste in rete.

La potenza delle immagini: fare shopping è più semplice?

EBay, che da poco aveva rinnovato il proprio look puntando su colori accesi ed elementi moderni, con una font family tutta sua — ha lanciato lo scorso mese una nuova feature: la ricerca per immagini.

In un mondo dominato dalla comunicazione social i retailer iniziano ad adottare soluzioni visual per adeguarsi ai bisogni di un utente, abituato sempre più a ragionare sul real time. Le piattaforme che si affideranno alla visual search technology riscontreranno proprio per questo una più alta percentuale di fedeltà da parte dei propri visitatori, oltre che una risposta celere rispetto agli impulsi ricevuti. La crescente popolarità di questa tecnologia tra i retailer è anche da imputarsi a una sua maggiore accuratezza rispetto alla tradizionale ricerca per parole.

Come usare le visual search tool di ebay

Due sono gli strumenti di ricerca per immagini che debuttano sulla storica piattaforma web: Find It On eBay e Image Search. Entrambe le feature, destinate alla mobile app di eBay, erano state annunciate lo scorso luglio, e si sono rivelate all’altezza delle aspettative.

Find It On eBay permette di iniziare la ricerca da qualsiasi piattaforma social — per esempio Facebook —, o mentre si naviga dal blog del proprio influencer preferito. Basta premere sullo strumento Condividi e l’app fornirà una lista di prodotti similari a quelli rilevati sull’immagine che ha catturato lo sguardo, Image Search è invece una feature presente all’interno dell’applicazione: sarà sufficiente cliccare sull’icona della fotocamera nella barra di ricerca per avviare una ricerca basata su un’immagine presente in archivio o su una foto appena scattata.

Le nuove feature sono ancora in roll-out: Image Search, è già disponibile sia per Android che iOS mentre Find It On eBay solo su Android.

Cosa sono il deep learning e il convolutional neural network

I tool lanciati da eBay fanno leva sugli ultimissimi progressi in fatto di intelligenza artificiale: il deep learning e il computer vision. Il modello utilizzato — fanno sapere dall’azienda — è il convolutional neural network  che rielabora le immagini caricate dall’utente in una rappresentazione che permette di confrontarle con quelle presenti nel database di eBay.

Il lato negativo di questo tipo di tecnologia, però, è che i customers per eccellenza di quest’epoca social — i millennials — cercano, più che la similitudine di un prodotto con l’altro, il valore della firma: non importa che la t-shirt basic indossata da Olivia Palermo sia del tutto simile a decine di altre scannerizzate dall’occhio dell’intelligenza artificiale. Il millennial non compra solo l’estetica del prodotto, ma piuttosto acquista il Brand.

Non solo Ebay, anche Asos, Google e Pinterest

Il più importante concorrente di qualsiasi retailer, oggi, è sicuramente Amazon. Nella corsa alla vendita, per ottenere un po’ di margine su quest’ultimo molti retailer stanno cercando di combinare l’esperienza dello shopping in-store alla convenienza di quello online. Con questo obiettivo, già a metà anno, Asos aveva introdotto, per i propri clienti, la possibilità di cercare gli outfit utilizzando foto anziché keywords. Anche Google e Pinterest si sono affidati alla visual search technology per facilitare l’uso delle proprie applicazioni. Pinterest, in particolare, ha introdotto molte funzionalità: Pinterest Lens, Shop the Look e esteso la feature riconoscimento immagini alla pubblicità presente sul proprio sito.

“EBay ha un vantaggio tecnologico grazie al suo ricco set di immagini generate dagli utenti e di dati sui prodotti, accumulati nel corso degli anni”, ha affermato Mohan Patt, VP della sezione Buyer Experience di eBay. “Applicando questa tecnologia, eBay sarà in grado di fornire una shopping experience più veloce ed affidabile, sostenuta da una delle più vaste raccolte dati nel mondo e-commerce”.

Nadeesha Dilshani Uyangoda

Nadeesha Dilshani Uyangoda

Editor freelance, blogger, attivista, studentessa. Lettrice ossessiva e scrittrice compulsiva. Italiana per cultura, srilankese per eredità — sempre a metà tra due mondi. Millennial che preferisce la carta, ma si adegua al digitale per paura dell’estinzione.

2 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.