StartupWork coffee: la risposta alla crisi é il cambiamento

Advertisement

#workcoffee @workcoffee ridefiniamo gli spazi e cambiamo l’approccio alla ricerca del lavoro..
Negli ultimi 6 mesi, ci sono state 800 richieste di servizio, 300 prese in carico, con una percentuale di inserimento al lavoro del 18%.

La ricerca del lavoro é sempre un momento cruciale nella vita di una persona, se l’hai appena perso,  se sei neolaureato alla ricerca della prima possibilitá o semplicemente vuoi cambiare, vuoi andare avanti nella tua carriera.

 I dati del mercato del lavoro in Italia sono davvero preoccupanti, il numero di disoccupati, pari a 3 milioni 220 mila, aumenta del 2,2% rispetto al mese precedente (+69 mila) e del 4,6% su base annua (+143 mila). Il tasso di disoccupazione è pari al 12,6%, in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 0,5 punti nei dodici mesi. La fotografia di un Paese che non offre grandi chances, dove i giovani non ci provano nemmeno piú a cercare un lavoro e dove forse l’unica possibilitá é quella di cambiare la visione della reltá.  L’approccio alla ricerca e selezione del proprio posto di lavoro dovrebbe avvenire in un contesto di relazione, dove la formalitá cede il posto alla conversazione.

Workcoffee, ridefiniamo la spazio di ricerca lavoro

La possibilitá di scegliere é un privilegio di pochi in un Paese con questi dati occupazionali, dove ti reputi fortunato se riesci a trovarlo un lavoro qualunque esso sia. Eppure nonostante questo clima di sfiducia nascono i Work Coffee, Workcoffee è un’emanazione di Workopp, agenzia di lavoro interinale, che non fa somministrazione, ma si occupa di intermediazione e gestione di politiche attive, con una cinquantina di sedi in tutta Italia. Entri in uno di questi posti, ti siedi, bevi un caffé, consulti un giornale, parli con qualcuno che ha le tue stesse esigenze e soprattutto inizi a vivere il lavoro nella sua reale dimensione: la relazione. Un luogo adibito al confronto e soprattutto al cambiamento. Cosa cambia? La percezione del lavoro, il focus è su sè stessi, sulla capacità di mettersi in gioco e di ripensare il lavoro non solo come un diritto che si deve cercare rimanendo in attesa, ma come una costruzione che prevede la necessità di essere disposti sempre e in qualsiasi momento a rivoluzionare tutto.

Ci interessa soprattutto capire e analizzare il sentiment, le reazioni sui social in merito all’argomento, workcoffee. Quanti effettivamente sono informati in merito alla nascita di questi nuovi luoghi di incontro e ricerca, e quali sono le aspettative.


Michela Di Nuzzo

Michela Di Nuzzo

« Se scrivo ciò che sento è perché così facendo abbasso la febbre di sentire». - Fernando Pessoa Giornalista e co-founder, vivo il digital come imprenditrice e appassionata. Percepisco il cambiamento come un'opportunitá mai una minaccia. Occhi spalancati e orecchie aperte, sempre pronta alla condivisione, la chiave di ogni evoluzione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.