Stai cercando un partner digital? Richiedi una consulenza gratuita Qui >>>

TrendsSocial shopping: Instagram lancia i pagamenti in-app

Advertisement

Instagram aveva già fatto un passo in questa direzione con le Shopping tags, dove l’utente poteva cliccare e andare direttamente sul sito del Brand ad acquistare il prodotto. Ora l’azienda sta testando un altro strumento, un sistema nativo di pagamenti in app che permette all’utente di fare acquisti senza nemmeno dover lasciare la piattaforma, offrendo così un’esperienza sempre più immersiva e accorciando ulteriormente la distanza tra social network e e-store.

Instagram Payments: come fare shopping senza lasciare la app

La novità, come fa sapere TechCrunch, il primo sito a darne la notizia, è stata introdotta senza nessun annuncio da parte dell’azienda. Al momento si tratta di una sperimentazione, disponibile soltanto per alcuni utenti residenti negli Stati Uniti e in Inghilterra, ma potrebbe essere presto estesa a livello globale, rivoluzionandone ancora una volta l’utilizzo e la user experience. Infatti Instagram Payments permette all’utente di registrare nel proprio profilo una carta di debito o di credito, e una volta inserito il pin di sicurezza, è possibile iniziare a fare acquisti su Instagram, senza dover compilare ogni volta i dati della propria carta, ma soprattutto senza dover lasciare l’app. Inoltre, i vertici dell’azienda acquistata da Mark Zuckerberg, hanno spiegato che per un limitato numero di partner esiste un’ulteriore opzione, quella del booking: sarà infatti possibile prenotare un tavolo al proprio ristorante preferito o avere l’appuntamento dal parrucchiere senza dover distogliere gli occhi dalla foto che si sta visualizzando. Tra i nomi di questa cerchia ristretta spicca quello della app di prenotazioni Resy, le cui attività partner offrono ora su Instagram la feature Payments.

Non solo ristoranti, perché Instagram ha fatto sapere che in futuro gli utenti potrebbero essere un grado di acquistare in-app i più svariati prodotti — dai biglietti per il cinema ai biglietti aerei.

Instagram Shopping Online: quali sono i vantaggi per i Brand

Il social network fotografico si è imposto negli ultimi anni come regno degli influencer e dunque come piattaforma in grado di dettare tendenze nell’industria della moda, del lusso, del food&beverage. Per favorire la virata verso l’e-commerce, gli aggiornamenti più recenti avevano introdotto maggiore spazio pubblicitario ai Brand, anche all’interno delle Stories. “È una funzionalità richiesta da aziende e inserzionisti, dato il potere che hanno visto attraverso storie organiche con più contenuti”, aveva commentato a proposito Susan Rose, Director of Product Marketing. Proprio questa feature aveva fortemente danneggiato la crescita del concorrente Snapchat che ora, a causa di Instagram Payments, potrebbe vedere vanificato il piccolo successo di Snap Store.

Infatti concludere il pagamento di un acquisto senza lasciare Instagram, potrebbe invogliare i consumatori a fare shopping sul social network e, di conseguenza, le aziende a spendere maggiormente in inserzioni. Senza contare che, non venendo rimandati a siti esterni, gli utenti tenderanno a passare sempre più tempo all’interno dell’app. La velocità  e la praticità di Instagram Payments, senza la reindirizzazione verso un e-store esterno, potrebbe incentivare i numeri dello shopping online, in particolare quello da device mobili, spingendo i Brand ad investire sempre di più in adv e post sponsorizzati.

Nadeesha Dilshani Uyangoda

Nadeesha Dilshani Uyangoda

Editor freelance, blogger, attivista, studentessa. Lettrice ossessiva e scrittrice compulsiva. Italiana per cultura, srilankese per eredità — sempre a metà tra due mondi. Millennial che preferisce la carta, ma si adegua al digitale per paura dell’estinzione.

2 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.